D.B. Cooper

D.B. Cooper

 

Quello di D.B. Cooper resta l’unico caso irrisolto di pirateria aerea nella storia degli Stati Uniti.

Negli anni ’50, in Belgio, Dan Cooper era un personaggio dei fumetti, un aviatore canadese, famoso per la sua abilità nell’usare il paracadute.

Un uomo di nome Dan Cooper il 24 novembre del 1971 (la vigilia del Thanksgiving Day, si presentò all’aeroporto di Portland comprando un biglietto di sola andata per Seattle.

Poco dopo il decollo Cooper diede un biglietto all’assistente di volo che lo ripose senza leggerlo, a quel punto le sussurrò nell’orecchio  “Miss, you’d better look at that note. I have a bomb.” A quel punto le mostrò il contenuto della valigetta che presentava otto cilindri rossi ed una batteria facendo richiesta di 200.000 dollari (l’equivalente odierno di 1.200.000 dollari), di 4 paracaduti e di una cisterna per il rifornimento all’aeroporto di Seattle. Pagò le consumazioni effettuate in volo restando calmo e cortese, una volta atterrato gli vennero consegnati i soldi ed i paracadute e l’arerò ripartì.

D.B. Cooper poco dopo si dissolse nell’aria gettandosi con un paracadute ed una valigetta contente 200.000 dollari da quel Boeing 727 sul quale si era imbarcato senza essere più visto.

L’FBI, nel 2017, ha smesso di cercarlo.